Kiave

Kiave fa parte della terza generazione di MC nati e cresciuti nel nostro paese ed è attivo nell’ambiente dagli anni ’90. Uno dei più apprezzati artisti, dalla stragrande maggioranza dei suoi colleghi.

Dopo il fortunato primo lavoro solista di Kiave, dal titolo “Dietro le 5 tracce” (Vibrarecords – Saifam) che contiene 6 pezzi inediti, più una traccia multimediale, particolare davvero sperimentale per l’attuale mercato musicale, all’interno del quale il contenuto extra dell’e.p. è volto a spiegare ed illustrare le 4 discipline su cui si basa l’hip hop, nel giugno del 2007 inizia la sua avventura con MK Records giovane etichetta allora al suo secondo disco.

Esce un maxi singolo, dal titolo “Digli Di No”, che contiene 2 pezzi inediti e due remix; le tracce sono prodotte da Impro, Raiden e Macro Marco.

Questo singolo anticipa l’uscita dell’album vero e proprio, che avrà il nome di “7 Respiri” (Mk Records/Self), e conterrà 15 tracce, prodotte dai beatmakers già citati nel singolo, più: Bassi, Turi, FatFatCoreFunk, Zonta, Deal; il disco, inoltre, gode di Feat interessanti come Ensi, Clementino, Cario e Brigante, Hyst, tutte persone con cui Kiave collabora assiduamente, sia nelle produzioni discografiche che nei live.

L’uscita del disco porta Kiave a proporre il nuovo live in giro per l’Italia, collezionando numerose date lungo tutto il territorio nazionale, da nord a sud. Il disco riscuote successi anche nelle testate giornalistiche, sia del settore che musicalmente esterne all’ambente.
Il disco viene definito fresco ed intelligente, e proposto come il meglio che si possa trovare, in quel momento, nell’underground italiano (Rolling Stone; Rumore).